Heinz Holliger

Heinz Holliger

Oboe

Nato a Langenthal, Heinz Holliger ha studiato oboe, pianoforte e composizione a Berna, Parigi e Basilea con Sándor Veress e Pierre Boulez. La sua carriera di oboista lo ha portato nei maggiori centri musicali dei 5 continenti. Sviluppando continuamente le sue esperienze e conoscenze come interprete e compositore, ha notevolmente ampliato le tecniche di esecuzione dell’oboe e si è impegnato con costante impegno per la musica contemporanea. Come direttore d’orchestra, lavora con le migliori orchestre e gruppi musicali del mondo come la Berlin Philharmonic, l’Orchestra da camera d’Europa, la Cleveland Orchestra, la Concertgebouworkest Amsterdam, la Philharmonia Orchestra di Londra, i Wiener Symphoniker, i Wiener Philharmoniker, le orchestre sinfoniche della Radio bavarese e Süd-Westfunk Baden-Baden/Friburgo e Stoccarda, la Westdeutscher Rundfunk Symphony Orchestra di Colonia, la Tonhalle-Orchester Zürich, l’Orchestre de la Suisse Romande e molte altre. Il lavoro di Heinz Holliger comprende tutti i generi: opere sceniche, per orchestra, musica da camera e brani vocali. Praticamente tutte le sue composizioni testimoniano la sua continua ricerca dei limiti del suono e del linguaggio. Spesso provengono da un’intensa attività di riflessione sulle biografie di artisti e scrittori o su poesie. Ha scritto per il teatro Der magische Tänzer tratto dai testi di Nelly Sachs (eseguito nel 1970 al Teatro di Basilea), l’opera Schneewittchen secondo Robert Walser (eseguita nel 1998 all’Opera di Zurigo) e di cui la registrazione nel 2002 ha ricevuto un Grammy Award e attualmente l’Opera Lunea sulla vita e le poesie di Nikolaus Lenau (premiata all’Opera di Zurigo). Il suo interesse per Samuel Beckett ha dato vita ad altre tre brevi opere per la scena: Come and Go (1976/77), Not I (1978-80) e What Where (1988). Tra le sue opere più importanti ricordiamo lo Scardanelli-Zyklus e il Concerto per violino. La sua musica vocale comprende tra gli altri Increschantüm di poesie di Luisa Famos per soprano e quartetto d’archi e Dämmerlicht su cinque haiku scritti da lui stesso per soprano e orchestra. Heinz Holliger ha ricevuto numerosi premi e riconoscimenti come il Premio di composizione dell’Associazione svizzera dei musicisti, il Premio Léonie-Sonning della città di Copenaghen, il Basel City Arts Prize, l’Ernst-von Music Prize -Siemens, il Premio Abbiati della Biennale di Venezia, il Rheingau-Musikpreis, il Zürcher Festspielpreis tra gli altri. Le registrazioni di sue opere e spettacoli hanno ricevuto il Diapason d’Or, l’Edison-Award e il Grand Prix du Disque. L’Università di Zurigo lo ha insignito del titolo di Dottore honoris causa. Nel 2015 ha ricevuto il Premio svizzero di musica, nel 2016 è stato nominato membro onorario dell’American Academy of Arts and Sciences e nel 2017 gli è stato conferito il Robert Schumann Prize della Città di Zwickau.      

Concerti Passati

Event Name Start Date
ASTRAHOLLIGER 1 febbraio 2020
ASTRAHOLLIGER 31 gennaio 2020
ASTRAHOLLIGER 30 gennaio 2020
ASTRAHOLLIGER 28 gennaio 2020
TERRAHOLLIGER 23 gennaio 2019
TERRAHOLLIGER 22 gennaio 2019
TERRAHOLLIGER 19 gennaio 2019
TERRAHOLLIGER 18 gennaio 2019
TERRABARTÓK 26 novembre 2018
COSMOSHOLLIGER 16 maggio 2018
COSMOSHOLLIGER 15 maggio 2018
COSMOSHOLLIGER 14 maggio 2018
COSMOSHOLLIGER 13 maggio 2018
COSMOSŠOSTAKOVIČ 8 dicembre 2017
COSMOSŠOSTAKOVIČ 7 dicembre 2017
PLANETHOLLIGER 28 settembre 2016
PLANETHOLLIGER 27 settembre 2016
PLANETHOLLIGER 26 settembre 2016